Organizzatori, sarà un viaggio virtuale nelle regini italiane

PERUGIA – Sono 98 i finalisti della 28/a edizione dell’Ercole Olivario, il concorso nazionale dedicato alle migliori produzioni olivicole italiane, selezionate durante le sessioni di assaggio tenutesi nelle diverse regioni. A partire da lunedì 20 aprile, attraverso i canali social del premio (https://www.facebook.com/premioercoleolivario/, https://www.instagram.com/ercoleolivario) verranno svelate, ogni giorno, per la prima volta nella storia del concorso, le aziende che hanno superato le selezioni.

Il concorso ha un disciplinare molto rigido, che da questa edizione ha dato la possibilità di entrare in finale soltanto a coloro che hanno ricevuto un punteggio pari o superiore a 70/100.

“Sarà un viaggio virtuale in Italia – dicono gli organizzatori – che toccherà le regioni ad alta vocazione olivicola presenti al concorso, grazie alle aziende partecipanti”. Questo sono: l’Abruzzo con otto aziende, la Basilicata con due, la Calabria con cinque, la Campania con sette, l’Emilia Romagna con un’azienda, il Lazio con 16, la Liguria con una, le Marche con una, la Puglia con 11 aziende, la Sardegna con 10, la Sicilia con 10, la Toscana con nove, il Trentino Alto Adige con due aziende, l’Umbria con 14 e il Veneto con un’ azienda.

“Neanche per un attimo abbiamo pensato di fermarci – afferma in una nota Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio di Perugia – l’Ercole Olivario non lascerà sole le proprie imprese e anche quest’anno, stiamo lavorando per loro, per rendere merito e omaggio alla qualità dei loro oli. Certo, abbiamo modificato il percorso del concorso” nel rispetto della disposizioni legate alla pandemia, ma “l’Ercole 2020 promette di essere all’altezza delle precedenti edizioni”.

Il Premio è organizzato dall’Unione italiana delle Camere di commercio,in collaborazione con la Camera di commercio di Perugia e il sostegno del Sistema camerale nazionale, delle associazioni dei produttori olivicoli, degli enti e delle istituzioni impegnate nella valorizzazione dell’olio extravergine di oliva italiano di qualità.

Ultime notizie