Nel contesto di 3tu e-Mobility Festival tenutosi a Milano Fiat Chrysler Automobiles ha svolto un ruolo di primo piano presentando un approccio olistico alla nuova era dell'automobilismo.

Tra il 26 e il 28 settembre la città di Milano ha ospitato la 3Il e-Mobility Festival, un evento il cui scopo è informare il pubblico e gli esperti sugli ultimi sviluppi nel campo dell'automobilismo sostenibile. Fiat Chrysler Automobiles ha avuto un ruolo di primo piano nel presentare il prototipo al pubblico Fiat Centoventi, l'ibrido plug-in Jeep Compass e puramente elettrico Fiat Professional Ducato Elettrico, analizzando anche il suo approccio olistico alla nuova era dell'automobilismo. L'approccio di FCA copre non solo i modelli di auto, ma anche il loro utilizzo generale e l'interazione con l'ambiente e la società. L'obiettivo è rendere la mobilità elettrica accessibile, facilmente accessibile e utile a tutti, contribuendo nel contempo alla tutela dell'ambiente. La filosofia di FCA comprende:  

Strategia di prodotto  

FCA, in linea con il piano strategico del gruppo per il periodo 2018-2022, presenterà una serie di modelli, primo fra tutti la nuova Fiat 500 elettrica, che avranno sistemi di propulsione ibrida, ibrida plug-in e puramente elettrica. La riduzione delle emissioni che questi sistemi offriranno aumenterà contemporaneamente l'usabilità delle auto, ma anche le possibilità che offriranno agli utenti. Un esempio è la nuova Jeep Renegade PHEV che sarà lanciata nei primi 3 mesi del prossimo anno e grazie al sistema eAWD unirà elevate prestazioni (fino a 240 CV) a basse emissioni (meno di 50 g/km di CO2) e le migliori capacità fuoristrada. Secondo Alfa Romeo, questo specifico sistema metterà in risalto il carattere sportivo nel modo più ecologico. Infine, i veicoli commerciali elettrici, come il nuovo Fiat Professional Ducato, andranno a completare altre soluzioni ecocompatibili, come l'uso del gas naturale (CNG).

Flessibilità d'uso

Fiat Centoventi e Fiat Professional Ducato portano alla ribalta una nuova logica nell'acquisizione e nell'utilizzo dei veicoli elettrici. L'utente potrà scegliere l'autonomia più adatta alle sue esigenze, evitando così l'inutile aumento dei costi di acquisto, ma anche lo spreco di materie prime pregiate. Allo stesso tempo, come presentato da Centoventi, l'utente potrà modificare a proprio piacimento l'autonomia del proprio veicolo aggiungendo o rimuovendo accumulatori a seconda delle proprie esigenze. La massima flessibilità è un ingrediente chiave della "democratizzazione" della mobilità elettrica che Fiat vuole raggiungere, consentendo a tutto il mondo di godere dei vantaggi di questa tecnologia. Infine, la flessibilità di utilizzo sarà un fattore importante nell'evoluzione del car sharing, un trend con dinamiche sempre crescenti.        

Gestione dell'energia

Il facile accesso per caricare i veicoli elettrici o ibridi plug-in è fondamentale per il successo dell'elettrificazione. FCA si è già mossa in due direzioni con l'obiettivo di rispondere al meglio a questa esigenza.

Il primo include la recente conclusione di un accordo con i colossi dell'energia EnelX ed Engie che mira a sviluppare soluzioni per la produzione e soprattutto la ricarica di questi veicoli in Europa. Grazie a questi accordi, la rete di concessionari di FCA potrà offrire soluzioni personalizzate ai clienti (privati e aziende) per ridurre al minimo i costi di ricarica dei propri veicoli. Parallelamente, nell'ambito dell'e-Mobility, gli esperti di FCA hanno proposto soluzioni per la perfetta integrazione estetica e funzionale delle stazioni di ricarica condivise nell'ambiente urbano.    

La seconda direzione riguarda lo sviluppo delle reti Vehicle to Grid (V2G), dove il recente accordo di FCA con Terna (società di gestione dell'energia elettrica) apre la strada allo sviluppo di una soluzione completa che renda più facile ed economica la ricarica delle auto, più stabile rete di alimentazione elettrica e allo stesso tempo più rispettosa dell'ambiente nella produzione e nell'utilizzo dell'energia elettrica. In sostanza, il V2G consente lo "scambio" di energia tra rete e veicolo creando un sistema integrato di gestione dell'energia. La generazione di energia necessaria per caricare le auto è molto importante e sarà necessario lo sviluppo di reti V2G per stabilizzare il sistema soprattutto nei centri urbani.

Guarda l'approccio olistico di FCA all'elettrificazione nel video qui sotto:

http://www.media.fcaemea.com/it-en/emobility/video/living-electric-age-eng/

Ultime notizie